• Impressionismo e Avanguardie - Palazzo Reale, Milano
  • Impressionismo e Avanguardie - Palazzo Reale, Milano

MOSTRA
PICASSO
GENOVA

Palazzo Ducale Genova

10 NOVEMBRE 2017
6 MAGGIO 2018
10/11/17
06/05/18

Mostra Picasso Genova

Cronologia

Vita, dall’Atelier al Museo
Per tutto il Novecento, Pablo Picasso si confronta con la pittura, i suoi codici e la sua storia.


  • 1881
    Pablo Ruiz y Picasso nasce il 25 ottobre a Malaga. Il padre, artista, gli insegna a dipingere e disegnare.
  • 1896
    Condivide il primo atelier, al numero 4 di calle de la Plata a Barcellona, con Manuel Pallarès.
  • 1900
    Si reca per la prima volta a Parigi e vi si stabilisce in ottobre, insieme all’amico artista Carlos Casagemas. Il suicidio di quest’ultimo segna l’inizio del periodo blu.
  • 1904
    Tornato a Parigi risiede nell’atelier del Bateau‐Lavoir, uno stabile frequentato da artisti al numero 13 di rue Ravignan, a Montmartre.
  • 1907
    È l’anno delle Demoiselles d’Avignon (New York, Museum of Modern Art), l’amicizia con Georges Braque apre la strada alle sperimentazioni cubiste. Picasso si lega al mercante d’arte Daniel‐Henry Kahnweiler.
  • 1909
    Lascia il Bateau‐Lavoir per stabilirsi al numero 11 di boulevard de Clichy, a Parigi.
  • 1911
    Lavora insieme a Braque nel paesino di Céret, nei Pirenei orientali.
  • 1913
    Trasloca in un nuovo atelier al 5bis di rue Victor‐Schoelcher, a meno di trecento metri dallo studio precedente.
  • 1916
    Si trasferisce al 22 di rue Victor‐Hugo, a Montrouge, a sud di Parigi.
  • 1917
    Viaggia con i Ballets Russes di Sergej Djagilev e conosce la ballerina Ol’ga Chochlova, che sposerà l’anno seguente. Insieme a Jean Cocteau, Erik Satie e Guillaume Apollinaire partecipa alla creazione del balletto Parade.
  • 1918
    Trasloca nel nuovo appartamento‐atelier, trovato per lui e Ol’ga dal mercante d’arte e collezionista Paul Rosenberg. È al 23 di rue La Boétie, a Parigi.
  • 1921
    Durante l’estate soggiorna con Ol’ga e il loro figlio Paulo in una villa a Fontainebleau che funge anche da atelier.
  • 1932
    Si tiene a Parigi la prima retrospettiva della sua opera, alle Galeries Georges Petit. L’artista lavora nello studio acquistato nel 1930 a Boisgeloup, in Normandia. Marie‐Thérèse Walter, conosciuta nel 1927, gli ispira una serie di capolavori. La loro figlia Maya nascerà tre anni più tardi.
  • 1937
    Apre un nuovo atelier al numero 7 di rue des Grands‐Augustins, a Parigi. Il governo della Repubblica spagnola lo invita a contribuire al padiglione dell’Esposizione internazionale di Parigi. Qui espone Guernica tre mesi dopo il bombardamento della cittadina basca.
  • 1946
    Si stabilisce sulla Costa Azzurra con Françoise Gilot, madre dei suoi due figli Claude e Paloma. Pratica l’arte della ceramica negli atelier di Vallauris.
  • 1955
    Si stabilisce a Cannes con Jacqueline Roque, nella villa La Californie. Durante l’estate, Henri‐Georges Clouzot gira Le Mystère Picasso.
  • 1958
    Acquista il castello di Vauvenargues, nella regione Bouches‐du‐Rhône.
  • 1961
    Pablo e Jacqueline Picasso si trasferiscono nel maso di Notre‐Dame‐de‐Vie, a Mougins.
  • 1966
    La mostra “Hommage à Picasso” inaugurata a novembre da Malraux al Grand e Petit Palais riscuote un enorme successo.
  • 1970
    La mostra “Pablo Picasso 1969‐1970” si svolge dal primo maggio al 30 settembre al Palazzo dei Papi di Avignone. L’artista vi presenta 167 tele e 50 disegni.
  • 1973
    Picasso muore a Mougins l’8 aprile, all’età di 91 anni. Il 10, Jacqueline e Paulo Picasso decidono di donare allo Stato francese la collezione personale dell’artista. Dal 23 maggio al 23 settembre, al Palazzo dei Papi di Avignone sono esposte le opere eseguite negli anni 1970‐1972. La donazione Picasso viene ratificata il 30 settembre con decreto del Ministero degli affari culturali.
  • 1975
    Il Comune di Parigi annuncia che un palazzo del XVII secolo, l'Hôtel Salé, situato nel 3° arrondissement, è stato scelto per ospitare un futuro museo Picasso. I lavori di ristrutturazione sono affidati all'architetto Roland Simounet.
  • 1978
    Il 26 maggio le opere della collezione personale di Picasso vengono presentate al pubblico nel Padiglione di Flora del Louvre.
  • 1979
    Gli eredi di Pablo Picasso cedono allo Stato francese una prima serie di opere dell'artista. Dall'11 ottobre al 7 gennaio 1980 si tiene al Grand Palais di Parigi la mostra "Picasso: opere ricevute in pagamento delle tasse di successione”.
  • 1985
    Inaugurazione del Musée national Picasso.
  • 1990
    Dopo la morte di Jacqueline Picasso nel 1986, viene fatta una nuova donazione allo Stato francese. Le opere sono presentate al Grand Palais di Parigi dal 12 settembre al 14 gennaio 1991 nel corso della mostra "Picasso: una nuova dazione".

Con il sostegno eccezionale del Musée National Picasso-Paris

  • Musée national Picasso-Paris

Mostra promossa da

  • Comune di Genova
  • Regione Liguria

Prodotta e organizzata da

  • Palazzo Ducale Genova
  • MondoMostre Skira

Catalogo

  • Skira

Partecipanti alla Fondazione Palazzo Ducale

  • Compagnia di SanPaolo
  • Fondazione CARIGE
  • Costa
  • Civita

Sponsor istituzionale della
Fondazione Palazzo Ducale

  • IREN

Sponsor attività didattiche
Fondazione Palazzo Ducale

  • COOP

Media Partner

  • Radio Monte Carlo

Hospitality Partner

  • NH Hotels Group